NIVUSONIC

Misuratore di portata ad ultrasuoni a tempo di transito e correlazione incrociata per tubi pieni
Il nuovo NivuSonic è un sistema fisso ad ultrasuoni, per la misura della portata, memorizzazione e controllo dati, basato sul principio del tempo di transito ed utilizzo del metodo della correlazione incrociata.

  • Misura ad ultrasuoni del tempo di transito con 1 ÷ 8 coppie di sensori
  • Rilevazione del profilo del flusso definito con la combinazione del tempo di transito e correlazione incrociata ad ultrasuoni
  • Elevata precisione di misura della velocità
  • Compensazione degli effetti della temperatura sulla velocità dell’ultrasuono
  • Misura del profilo reale delle velocità
  • Misura precisa sia in acque pulite che cariche
  • Rispetta normative IEC 41 (ASME PTC 18)
  • Programmazione semplice, multi lingua e con ottima interfaccia uomo-macchina
  • Display grafico retro illuminato
  • Memorizzazione completa dei dati su Compact-Flash Card
  • Accesso ad INTERNET

Adatto per la misura in canali Rettangolari e Tubi Pieni.

Principali applicazioni:

  • Misura della portata in tubazioni
  • Misura della portata in sistemi di ricircolo
  • Misura della portata in centrali idroelettriche.

Sensori disponibili:
Sensore ad ultrasuoni a tempo di transito NIVUS tipo NIS-V300

Per maggiori dettagli scarica il datasheet presente nella sezione download.

Misuratore/Trasmettitore/Regolatore/Data Logger di portata NIVUS a tempo di transito, tipo NIVUSONIC

Esecuzione con custodia da campo IP 65

Tecnologia impiegata:
Ultrasuoni a tempo di transito

PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO
Il principio di misura è basato sulla differenza del periodo di transito degli impulsi ultrasonici ad una frequenza di 1 MHz fra due sensori (A e B).
Il tempo di transito del segnale trasmesso nella direzione di scorrimento del fluido è pù corto rispetto a quello trasmesso contro la direzione del flusso.
La differenza del tempo di transito fra i segnali (t2 – t1) è proporzionale alla velocità media del flusso.
La possibilità dello strumento di interfacciarsi a più coppie di sensori, consente di rilevare con precisione la velocità media del fluido usando il metodo della correlazione incrociata dei segnali, anche in caso di condizioni idrauliche difficili.
Questo metodo di misura permette di applicare un sistema di misura bidimensionale a griglia ottenendo l’esatto profilo delle velocità del fluido.

IMPIEGHI
Il Misuratore di portata serie NIVUSONIC è idoneo per tubi pieni con diametri fino a 12.000 mm.
E’ possibile effettuare la misurazione su tutti i fluidi che consentono la trasmissione di onde ultrasonore con la possibilità di compensare automaticamente gli effetti sulla velocita’ dell’ultrasuono in caso di variazione della temperatura.
Lo strumento dispone di un Display grafico a LCD retroilluminato 128×128 pixel che consente un perfetta consultazione da parte dell’operatore. 
Il display visualizza normalmente la portata istantanea nell’unità ingegneristica prescelta, la portata totalizzata, la velocità media, la temperatura ed è possibile visualizzare la rappresentazione grafica su diagramma cartesiano del profilo delle velocità.
Tutta la programmazione dello strumento può essere fatta in campo tramite tastiera a membrana a 18 tasti e menù guidato multillingua, Italiano compreso.

CARATTERISTICHE TECNICHE
Sezione Ingressi:

  • 1…2 coppie di sensori ad ultrasuoni a tempo di transito collegabili direttamente all’elettronica fino a 100 mt di distanza;
  • 1…8 coppie di sensori ad ultrasuoni a tempo di transito collegabili indirettamente all’elettronica tramite ADAPTER BOX opzionale, fino a 300 mt di distanza;
  • 04 ingresso analogico 0/4…20 mA da segnali esterni, risoluzione 12 bit;
  • 04 ingressi digitali optoisolati.

Sezione Uscite:

  • 04 uscite analogiche 0/4…20 mA con risoluzione 12 bit, carico massimo 500 ohm e con accuratezza migliore dello 0,1%, separate galvanicamente;
  • 05 relè a commutazione 230 Vac/ 2 A (cosç 0,9) per allarmi su valori limite, allarmi generici e come emettitore di impulsi per totalizzatore remoto;
  • interfaccia seriale RS232 + Ethernet;
  • sezione Data Logger

Lo strumento dispone di una flash card che può arrivare a 128 Mbit. Sulla Flashcard sono registrabili, con un ciclo di campionamento, tutte le grandezze in ingresso allo strumento, quindi oltre a portata, velocità e temperatura, anche misure provenienti da pHmetri, pluviometri etc.
I dati sono facilmente scaricabili su PC.
Dimensioni d’ingombro massime 243,5 x 236,7 x 236 mm.
Alimentazione 100-240 Vac 50/60 Hz e 24 Vdc.

PRINCIPIO DI FUNZIONAMENTO
Un fascio continuo di onde Doppler-ultrasonore alla frequenza F1 viene inviata attraverso il mezzo del quale si vuole misurare la portata.
Il fascio di onde Doppler- ultrasonore viene riflesso alla frequenza F2.
La differenza tra la frequenza di emissione F1 e la frequenza di riflessione F2 è funzione della velocità delle particelle sospese riflettenti e quindi della velocità del liquido di cui si vuole misurare la portata.
Lo strumento provvede a determinare la frequenza Doppler di ogni singolo gruppo particelle riflettenti attraverso la misura della durata degli impulsi doppler.
Ogni singola frequenza misurata viene memorizzata (valore limite 14 Hz=71mSec. di durata dell’impulso doppler) in un tempo brevissimo ed una larghissimo numero di misure vengono memorizzate per l’analisi statistica delle frequenze.
I valori passano da una memoria di registrazione ad una di elaborazione in modo che la velocità media viene elaborata ogni 10 secondi da un apposito processore.
La valutazione statistica delle frequenze Doppler utilizza due tabelle: una tabella di frequenze ed una tabella di indice delle frequenze.
Il range di frequenze doppler è suddiviso in 72 gruppi di frequenze ed ogni gruppo è allocato entro una tabella.
Il range di frequenze partono dal gruppo zero in cui sono incluse le frequenze sotto i 14 Hz, fino al gruppo 72 in cui sono incluse le frequenze sopra i 5000 Hz.
Man mano che le frequenze vengono registrate per gruppi nella prima tabella, queste vengono poi memorizzate nella tabella di indice.
La tabella di indice permette quindi la ricerca continua del valore di frequenza più elevato e la “marcatura”-identificazione dello stesso.
Come risultato sono determinati i gruppi di frequenze a destra e sinistra del valore di picco e tali gruppi identificati sono utilizzati nella elaborazione della velocità media utilizzata nel calcolo della portata.

Tre differenti modalità di funzionamento:

  • portata minima: lo strumento sotto gli 8 cm di battente non tiene più in considerazione i valori di velocità ed applica una formula di tipo “matematico-idraulico” che contiene solo i valori di battente per il calcolo della portata;
  • portata normale/Area-velocity: quando il battente supera gli 8 cm di battente lo strumento considera tanto i valori di battente che di velocità nel calcolo della portata;
  • portata massima: quando il battente arriva a riempire totalmente il tubo o canale in cui si fa la misura (condizioni di overflow-massima pioggia), lo strumento elimina i valori di battente misurati e si rifà al battente massimo determinato dalle impostazioni geometriche iniziali riferite al manufatto di misura (quindi considera la sezione massima di attraversamento del flusso), per la velocità media misurata.

Per effettuare il download del datasheet clicca sul link sotto riportato:

pdf NIVUSONIC (Size 1.01 MB)